Segretariato regionale del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per il Veneto

Protocollo 2015 (fino al 9 marzo)

Nell’anno 2015, dall’1 gennaio al 9 marzo, il protocollo informatico della Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici del Veneto ha acquisito 2700 documenti in entrata e registrato 1150 documenti in uscita, ai quali debbono aggiungersi 70 circolari emanate dalla Direzione stessa, per un totale di 3850 registrazioni. Alla data del 9 marzo 2015 il protocollo è stato chiuso, poiché sono cessate le funzioni della Direzione regionale, a seguito dell’attivazione del Segretariato regionale del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per il Veneto.

Sulla scorta dei dati elaborati dal registro di protocollo, la trattazione degli affari può essere ripartita percentualmente nei settori seguenti:

Affari generali, segreteria di Direzione

4,37

Tutela beni immobili e mobili (architettonici, archeologici, storico-artistici e archivistici)

34,43

Tutela paesaggistica

2,93

Conferenze di servizi (partecipazione o delega)

0,21

Contributi

0,64

Valorizzazione patrimonio culturale e attività promozionali

2,72

Gestione amministrativa, contabilità e bilancio

6,8

Appalti

12,81

Gestione del personale

11,52

Personale uffici afferenti

19,04

Formazione del personale

3

Pensioni

4,29

totale

100

Nella lettura di questi dati va tenuto presente che gli stessi si riferiscono alla ricezione o inoltro di atti o provvedimenti e che, in alcuni dei settori sopra elencati (segnatamente quelli della valorizzazione e della formazione) l’impegno lavorativo non si concretizza in atti documentali in misura proporzionalmente paragonabile a quella di altri settori. Allo stesso modo alcune tipologie di adempimenti amministrativi e contabili non sono soggetti a registrazione di protocollo.