Segretariato regionale del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per il Veneto

Metodologia

I percorsi e i laboratori, sempre incentrati su un tema specifico e collegato ai diversi curricula scolastici, non hanno carattere di generiche visite guidate ma costituiscono un'esperienza attiva di conoscenza del patrimonio.


L'educatore museale ha un ruolo di facilitatore ed organizzatore delle attività, strutturando ambienti di apprendimento in cui l'alunno è protagonista della conoscenza e mette alla prova varie capacità e competenze, con modalità di lavoro basate prevalentemente sul cooperative learning e in cui lo strumento ludico della gara contribuisce a motivare gli alunni, soprattutto nella difficile fascia d'età preadolescenziale.


Per la scuola dell'infanzia, invece, l'approccio è soprattutto ludico-emozionale, per porre le basi di una predisposizione positiva all'esperienza museale.


Anche le proposte al pubblico adulto sono strutturate in modo da utilizzare l'approfondimento di un ambito del complesso museale per svolgere un'esperienza conoscitiva più vasta e riapplicabile dal visitatore in altri contesti, come ad esempio: 

  • il tema della pittura di paesaggio
  • la decifrazione delle allegorie dell'apparato decorativo
  • ....