Segretariato regionale del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per il Veneto

2011 - Report contributi in conto interessi

Dal 2001 fino al 31 dicembre 2011 sono state registrate nella nostra regione 149 richieste di ammissibilità ai contributi in conto interessi.

21 pratiche sono già concluse attraverso l’estinzione del mutuo, 92 sono state già evase (contributi ancora in corso di erogazione con rate annuali o semestrali), 36 pratiche sono ancora in attesa di documentazione integrativa. 

Per quanto riguarda le pratiche inserite nella base dati informatica (decreti di pagamento successivi al mese di maggio 2006), l'importo totale dei lavori ammonta, nelle 100 richieste di ammissibilità, a più di €107.500.000.

Le richieste di contributo in conto interessi sono relative a mutui accesi per restauri di beni privati (in molti casi  - ville venete, palazzetti urbani o edifici rurali), di chiese o altri beni ecclesiastici, di beni di proprietà comunale. Tutte le richieste di contributo sono inserite nell’elenco delle programmazioni in ordine cronologico della data in cui perviene la documentazione completa.

L’interpretazione grafica dei dati mette in risalto l’impegno assunto dal Ministero per i beni e le attività culturali nella conservazione di una serie di beni rappresentativi per il nostro territorio, quale il sistema delle ville venete, sia tramite i contributi in conto interessi che in conto capitale ai restauri avviati dai singoli proprietari: un numero di 38 ville venete ricevono contributi statali per i mutui contrattati per i lavori di restauro. Dal punto di vista del numero di pratiche, la seconda categoria è quella dei palazzetti urbani (34 richieste).